“The Shoah Party”, deficit di regole e di empatia

Se ne parla da due giorni su tutti i giornali. Una notizia a dir poco aberrante. Un gruppo WhatsApp con iscritti in diverse regioni d’Italia, dal nome surreale e agghiacciante, che già solo abbinare la parola “Shoah” alla parola “Party” la dice lunga sul livello di analfabetismo emotivo dei fondatori del gruppo, ragazzi che forse …

“The Shoah Party”, deficit di regole e di empatia Leggi altro »